Torna alla' ITINERARIO MODERNISTA

La chiesa di Sant Llorenç del Gremi de Pagesos de Sant Llorenç e Sant Isidre

© Pep Escoda

Dopo la guerra civile, la chiesa gotica perse molte delle sue immagini religiose. Il cognato di Josep Maria Jujol, Ramon Gibert Mosella, che era membro del Gremi de Pagesos de Sant Isidre, vincolò l'artista al tempio. Le diverse opere jujoliane conservate nell'edificio sono piuttosto tardive all'interno della produzione dell'artista. Ad esempio, il passaggio del Santo Sepolcro è del 1942, in legno e appare rivestito di uno strato di oro fino. Vi partecipò l'intagliatore di legno Lluís Àvila e il doratore Enric Roca; la firma del maestro si trova ai piedi del Santo Cristo. L'anno successivo concepiva il passaggio della Pietà, del 1943, insieme ai precedenti collaboratori; Josep Maria Martisella, lo scultore, trasformò il volto della Vergine Maria nella riproduzione di quello della moglie di Jujol, Teresa Gibert. Jujol si impegnò nella realizzazione di altre opere molto significative per il tempio: la bandiera della corporazione del 1942, la medaglia della corporazione di bronzo del 1940 o i vessilli della Pietà e del Santo Sepolcro o la bandiera del Santo Sepolcro del 1944. In alcuni ricami parteciparono anche le cognate dell'artista tarragonese.

È necessario prendere appuntamento: 628 670 489 / gremidepagesost@tinet.cat

Pl. de la Pagesia
Coordinate: 
41.119083000000, 1.259587000000
Ascoltare audioguida (Durata: 03:44)

No Adobe Flash Player installed. Get it now.