Settimana Santa 2024

© Rafael López-Monné / Tarragona Turisme
© Jordi Granero
© Jordi Granero
© Jordi Granero
© Pep Escoda
© Pep Escoda
© Manel R. Granell
© Pep Escoda
© Pep Escoda
© Pep Escoda
© Manel R. Granell
© Manel R. Granell
© Manel R. Granell
© Pep Escoda
© Manel R. Granell
© Manel R. Granell
© Manel R. Granell
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Manel Antolí
© Tarragona Turisme
© Tarragona Turisme
© Tarragona Turisme
© Tarragona Turisme
© Tarragona Turisme
24 marzo-1 aprile

Settimana Santa: la Passione si vive a Tarragona

Durante la Settimana Santa, tradizione e spiritualità convivono in città, celebrazione che la maggior parte degli abitanti di Tarragona vive intensamente, indipendentemente dal proprio credo religioso.

Ecco il programma delle Settimana Santa 2024 a Tarragona: scarica l’archivio pdf (versione in spagnolo)

Se la Part Alta, il centro storico di Tarragona, mostra già un certo fascino durante il resto dell'anno, i giorni della Settimana di Pasqua la trasformano in un luogo di devozione praticamente magico, dove l'oscurità, il suono degli Armats (soldati romani) e l'estetica dei carri allegorici (alcuni realizzati da artisti di spicco come Josep Maria Jujol) sono ipnotici, qualunque sia il proprio credo religioso.

La domenica delle Palme iniziano le varie stazioni della Via Crucis organizzate dalle confraternite, dalle confraternite e dalle corporazioni che fanno parte dell'Agrupació d'Associacions de Setmana Santa de Tarragona.

I giorni di raccoglimento della Settimana Santa culminano il pomeriggio del Venerdì Santo con la processione della Santa Sepoltura. Prima della partenza, gli Armats raccolgono ogni elemento, chiesa per chiesa, uno degli atti più tipici.

La prima prova documentata della celebrazione di questa processione per le strade della Part Alta (centro storico) risale all’anno 1550. Attualmente, più di 4.000 persone si riuniscono in 13 corporazioni, confraternite e congregazioni che portano in questa processione 20 misteri. I loro passi sono preceduti dagli Armats, che rompono il silenzio con il suono dei loro tamburi.

Questa processione è considerata come una delle più importanti del Mediterraneo

Da non perdere! (versione in spagnolo)